Retrogame Banjo-Kazooie (Nintendo 64)
 Recensioni   Started by Hermit Jacket   2019-09-18 15:01:10 +02:00   Comments: 1    Viewed: 137

  1. Hermit Jacket
    Hermit Jacket Administrator Staff Member Palermo
    RETROGAME - BANJO - KAZOOIE (NINTENDO64)

                                                 
     
     

    Uscito su Nintendo 64 il 17 Luglio del 1998 e Sviluppato dalla Rare ottima casa produttrice che in quel periodo ha sfornato perle come: Golden Eye 007, Battletoads, Conker’s Bad Fur Day, Killer Instinct e la bellissima saga di Donkey Kong Country.
    Banjo – Kazooie è un divertente platform tridimensionale dalla grafica cartoonesca che vede come protagonista un simpatico orso antropomorfo di nome Banjo, dai pantaloncini gialli e una collana con un dente, il cui nome fa riferimento al suo strumento musicale preferito. Porta sempre con sé sulle spalle, dentro uno zainetto blu, la sua amica pennuta e brontolona Kazooie, sempre pronta ad aiutarlo con le sue abilità.

                                              
     

    STORIA

    In una torre dall’aspetto sinistro abita La strega Gruntilda la quale, consultando il suo calderone parlante per sapere chi è la più bella del reame(come la strega di biancaneve), viene a conoscenza che la più bella è proprio Tooty (la sorella di Banjo) e quindi si dirige furiosamente a bordo della sua scopa a Spiral Mountain dove abitano Banjo, Kazooie e Tooty per rapire quest’ultima e sottoporla ad un esperimento che trasferirà la bellezza di Tooty su la strega e viceversa. Tutto ciò accade mentre il nostro protagonista dorme beatamente a casa. Al suo risveglio viene avvisato sul rapimento dalla talpa Bottles. Quindi ecco che i nostri protagonisti si mettono subito in marcia verso la torre di Gruntilda per salvare la sorellina.

    IL GIOCO

    Come già accennato nella introduzione stiamo parlando di un vivace platform tridimensionale che strizza l’occhio a Mario 64. La nostra prima tappa dopo aver fatto un giro per Spiral Mountain e aver preso confidenza con i comandi è proprio la torre di Gruntilda in cui all’interno ci saranno le varie aree da giocare e da sbloccare per mezzo dei pezzi di puzzle dorati che troveremo gironzolando tra i vari livelli fino ad arrivare allo scontro finale (come in mario 64 con le stelle per fare un esempio). Le varie ambientazioni come palude, spiaggia, montagna innevata, casa stregata etc sono strutturate molto bene e abitati da vari nemici personaggi amichevoli: infatti più che livelli sono dei piccoli mondi (otto in tutto) che possiamo esplorare a nostro piacimento. Uno dei punti di forza del gioco è proprio l’esplorazione e cercare i vari collezionabili importanti come i pezzi di puzzle dorati e le numerose note musical che sbloccheranno nuove zone nella torre di Gruntilda, ma anche quelli opzionali come gli Honeycomb (pezzi di alveare) da cui possiamo ottenere un punto vita in più raccogliendone 6, i jinjo che sono delle creaturine colorate da salvare e i Mumbo Jumbo, dei piccoli teschi argentati che dopo essere stati consegnati al buffo sciamano Mumbo Jumbo, permettono al protagonista di trasformarsi in altri animali (e non) acquisendone le abilità per esempio: la trasformazione in termite ci permetterà di scalare le pareti, in forma di tricheco possiamo nuotare nell’acqua gelida senza subire danni, con la forma di ape possiamo volare per tutta la mappa senza usare piume rosse e così via (le altre forme le faccio scoprire a voi) il tutto sfruttando le numerose abilità di Banjo e Kazooie come vari salti acrobatici, attacchi, nuotando, la possibilità di volare tramite delle piattaforme utilizzando delle piume rosse che troveremo in giro.

                                             
     

    RICAPITOLANDO

    Banjo-Kazooie rientra di diritto nell’olimpo dei platform da giocare, molto curato nei dettagli delle animazioni e un ottimo level design. Anche le colonne sono ottime, dallo stile country e vivace che calzano a pennello con l’atmosfera del gioco accompagnati da simpatici effetti sonori tipici dei cartoni animati. Un gioco per niente frustrante e con una difficoltà ben equilibrata, Consigliatissimo agli amanti dei platform di tutte le età, specialmente a chi apprezzato molto giochi come Super Mario 64 con Banjo-Kazooie troverà pane per i suoi denti.

                                             
     

    DOVE LO POSSO TROVARE?

    Se vi state chiedendo ma Hermit io non ho modo di giocare con una Nintendo 64 oppure non trovo Banjo-Kazooie nei negozi e se lo trovo lo becco a prezzi troppo alti per le mie tasche perchè ha preso valore con il passare del tempo però vorrei tanto provare questo gioco, una soluzione c’è: se siete possesori di Xbox 360 o di una Xbox One lo potete trovare nel microsoft store in versione digitale, o meglio ancora qualche anno fa per la precisione nel 2015 uscì in esclusiva per Xbox One, Rare Replay ovvero una collezione che contiene ben 30 giochi di successo della Rare tra cui Banjo-Kazooie e i suoi due seguiti, Banjo-Tooie e Banjo-Kazooie viti e bulloni. Ma contiene anche altri bei giochi come: Conker’s Bad Fur Day, i due Viva Pinata, i Perfect Dark, Battletoads, Killer Instinct, anche un pò giochi molto retro come Jetpac, Knight Lore, Cobra Triangle e molti altri, (ovviamente essendo esclusiva Xbox One, niente Donkey Kong Country) insomma Rare Replay è molto consigliato da parte mia ed è una ottima occasione di recuperare, scoprire o rigiocare questi capolavori visto che è anche molto economica.

                                              
    Hermit Jacket, 2019-09-18 15:01:10 +02:00
    #96
  2. (You must log in or sign up to post here)

Report Post

Write your reason

Log in | Sign up
Tems & Conditions!
Help!